Dove installare la piscina fuori terra Playa

Dove installare la piscina fuori terra Playa?

Playa è la minipiscina fuori terra smart che offre il massimo relax con il minimo ingombro, ed un consumo di acqua ridotto.

Le sue dimensioni, disponibili da 220×220 cm (Playa 1) fino ad un massimo di 300x500cm (Playa 3 con living su due lati), permettono di installare Playa sia in giardino che in spazi più ridotti, come terrazzi, pergole o anche interni

Quando si sceglie una mininipiscina come Playa bisogna però fare un paio di considerazioni sull’installazione:

  1. Se considerata come una minipiscina da giardino, è necessario preparare una base stabile su cui appoggiarla.
  2. Se posizionata su un terrazzo o un attico, è obbligatorio verificare la portata della struttura scelta.

Questi aspetti sono legati al fatto che, seppur di dimensioni ridotte, la piscina Playa contiene da 1.200 a 3.000 L di acqua, che quindi hanno un peso da non sottovalutare.

Inoltre, come tutte le piscine, deve essere disposta su una superficie piana e consolidata.

 

Installazione della minipiscina sul prato in giardino.

Collocare la piscina in giardino è la soluzione più semplice. Anche se non servono scavi invasivi e profondi, non basta solamente appoggiare la minipiscina direttamente sull’erba. Infatti, la minipiscina Laghetto Playa ha una struttura interna che poggia su 4 piedini regolabili: tutto il peso si concentra su questi supporti, che a loro volta devono essere sistemati su un piano stabile e solido, non soggetto a cedimenti, per garantire la corretta portata e stabilità della struttura.

Le soluzioni quindi possono essere:

  • La realizzazione di una soletta in cemento armato di almeno 5 cm di altezza. È sufficiente che la superficie copra la misura esatta della mini piscina, rimanendo nascosta dalla struttura, ma è importante che offra un appoggio sicuro ai piedini ed al telo vasca;
  • La creazione di un decking in legno trattato per esterni su cui posizionare la vasca ed eventuali altri complementi di arredo che possono completare l’area relax;
  • La realizzazione di un piccolo scavo di circa 5 cm di altezza, da riempire con ghiaietta e sabbia, da livellare e, in seguito, da ricoprire con geo-tessuto per evitare la formazione di erbe infestanti, su cui posizionare dei mattoni autobloccanti (meglio se armati) per comporre un fondo piano e stabile. 

 

Minipiscina Playa in terrazzo o piano fuori terra

Se invece si decide di installare la minipiscina Playa su un terrazzo, un solaio, un attico o comunque un piano fuori terra, le considerazioni da fare sono decisamente più tecniche.

Per prima cosa infatti, è fondamentale consultare uno strutturista o un architetto che possa fornire informazioni accurate su quale sia la portata della superficie scelta. Un dato di partenza iniziale ed indicativo è considerare un peso di 650 kg/m² per Playa. Esiste un documento tecnico specifico destinato ai professionisti per valutare tutti i pesi puntuali.

Se la portata non è sufficiente o se restano comunque dubbi, le scelte sono due:

  • Consolidare il solaio con un intervento strutturale (possibile se ci sono già ristrutturazioni in corso o se in fase di costruzione). Questa naturalmente è una soluzione più impegnativa ed invasiva;
  • Realizzare una pedana di ripartizione del carico, ossia una semplice struttura da posizionare sopra il pavimento con lo scopo di distribuire il peso su una superficie più ampia e quindi ridurre il carico puntuale.

 

Playa 1

 

Le soluzioni dunque possono essere molteplici, dagli accorgimenti più semplici ed economici fino ad arrivare ad interventi più strutturali e tecnici. Tuttavia, è di fondamentale importanza seguire sempre i consigli del rivenditore e/o del tecnico di riferimento per evitare spiacevoli inconvenienti o problemi più seri.

Ultime news